Molix Pike Spinnerbait

A completamento della serie “Pike Hunter”, Molix stupisce nuovamente con il Pike Spinnerbait; un’esca progettata e realizzata per la pesca del luccio dove la qualità e robustezza dei materiali sono più che mai indispensabili e si sposano con la consueta attenzione ai particolari che caratterizzano tutti i prodotti del marchio.

Pike Spinnerbait_Emotional
Il Pike Spinnerbait è infatti realizzato in acciaio armonico da 1,2 mm ed armato con amo 6/0 in modo da assicurare la massima tenuta durante il combattimento non lasciando spazio a spiacevoli sorprese.
Il corpo è composto dal voluminoso skirt in silicone, arricchito dalle fibre di krystal flash disposte lungo la parte inferiore, che ne aumentano la luminosità e la percezione di vitalità da parte del predatore.
L’esca viene proposta con peso da 1 oz ( 28gr ) e 1.1/2 oz ( 42gr) ed in 5 colori che vanno dalla tonalità natural del Pike allo sgargiante Jamaika, ognuna con 3 differenti abbinamenti di palette per garantire la miglior soluzione ad ogni gusto ed utilizzo permettendo di scegliere ben 30 combinazioni disponibili !!!
Potremo optare infatti per la versione single colorado, la double colorado oppure la tandem willow tutte con palette di dimensioni generose e con colorazione abbinata all’esca, per un risultato finale di assoluto impatto e grande presenza.
La rotazione della pala è affidata ad una girella a sfera di qualità, che garantisce la massima rotazione con velocità di recupero minime rendendolo estremamente catturante anche nelle fasi di caduta o utilizzato con recuperi lentissimi.
Questa caratteristica, unitamente alla base piatta dell’accattivante testa a forma di luccio, lo rendono particolarmente adatto a presentazioni con contatto sul fondo dove nelle pause manterrà l’assetto verticale, per ripartire con la rotazione al minimo accenno di recupero.
La pesca su erbai e strutture saranno il suo pane quotidiano, ma la sua versatilità lo renderà appunto ottimo per molteplici utilizzi, anche in acque torbide le vibrazioni delle pale non lo lasceranno passare inosservato…in sostanza un’esca che non può mancare tra le preferite di ogni pescatore di lucci!

Andrea Melloni

Ike Experience

Non so se a tutti capita la stessa cosa che capita a me: essere travolti dai fatti, nel momento in cui accadono, per comprenderne poi l’importanza quando tutto è passato. È quello che mi è successo durante e dopo l’Italian tour di Mike Iaconelli, organizzato da Molix.

1 2 3
All’alba del 3 ottobre, non avevo idea di quanto forte sarebbe stata l’esperienza che avrei vissuto di lì a poco. La location scelta – Villa Medicea di Artimino – già evocava qualcosa di grande e, davvero grande, è stato il seminario di “Ike”. Lui è professionale, ma carico di energia positiva e per certi versi illuminante nel dispensare le sue conoscenze, annullando, con innata semplicità e simpatia, qualunque distanza verso chi lo ascolta, con gli occhi sbarrati. Nei giorni successivi l’ho visto passeggiare nelle stanze e nei corridoi di Casa Molix, scambiare opinioni, discutere di progetti futuri e prodigarsi in gags al limite della follia. Ho avuto l’immenso onore di vederlo pescare dalla barca! Ho visto un vero professionista all’opera, approcciare gli spot, lanciare esche là, dove quasi non sembra possibile, muovendosi in assoluta scioltezza. Ho sentito le ferrate! Si, sentito. Tanta era la forza con la quale serrava l’esca dopo aver avvertito la mangiata. Non avevo mai sentito le canne schioccare in ferrata. L’ho visto “lavorare” sul casting deck della mia piccola barchetta: lì, proprio lì, dove trascorro le mie giornate più liete, “Ike” appoggiato sul mio stand up, sdraiato sulla mia moquette per salpare un Big.

4 5 6

7 8 9
Giorni intensi e ricchi di emozioni, che però ho iniziato ad assaporare qualche giorno dopo, quando tutto era finito.
Riguardando le foto scattate durante tutto questo “viaggio” ho concretizzato l’accaduto. Ora mi fa “effetto” vedere IKE, nelle mie foto, che passeggia nei corridoi di Casa Molix, negli stessi luoghi dove io stesso condivido, con gli altri collaboratori la passione di realizzare sogni; poi ai bordi della Testing Tank, dove solitamente armeggiano quelli che si occupano dello sviluppo dei prodotti. Sono queste le immagini che ora mi fanno comprendere che c’era “Ike”, c’ero io e ho fatto anche qualcosa per lui! È incredibile, ma è vero!

Silvano D’Angelo

Pike Defender Cup

Domenica 25 Ottobre si è svolta, presso il lago di Acquapartita a Bagno Di Romagna (FC), l’edizione 2015 della Pike Defender Cup, manifestazione di pesca al luccio organizzata da Spinning Club Italia, con il contributo, anche quest’anno, di Molix.

La giornata ha visto come protagonisti numerosi pescatori che, giunti da diverse regioni, si sono dati appuntamento per insidiare i lucci presenti in gran numero nel lago. Hanno condiviso così una splendida giornata, all’insegna della pesca e della tutela di questo fantastico predatore. La manifestazione prevedeva, come di consueto, la cattura e le operazioni successive – convalida e pesatura – con la massima cura nella manipolazione dell’esocide, sino al suo pronto rilascio, per restituirlo – vivo e vitale – al suo ambiente.

I lucci sono stati ingannati da un terzo dei partecipanti con diverse catture che, concentratesi nell’ultima ora, hanno reso emozionante l’attesa del verdetto.

A vincere il soggiorno di pesca nel Mar Baltico svedese ad Arkosund, messo in palio da Fishingteam by Lapland Lodge, è stato Nicola Barillani di Codigoro, che ha avuto la meglio sulla concorrenza con 3 catture per un totale di 9 kg.

Al secondo e terzo posto, rispettivamente, Fabian Ronconi e Andrea Cavalletti, che sono stati premiati con le nuove canne e con gli artificiali Molix Pike Hunter.

Premiati con le esche della serie anche i restanti 9 classificati. Agli altri va il merito di aver contribuito a dar vita ad una bella giornata di pesca, accettando con il sorriso la sfida ed il suo risultato. Tutti uniti dalla medesima passione.

La manifestazione si è conclusa con i saluti del presidente dello Spinning Club Italia Mario Narducci, che ha ringraziato i partecipanti e gli sponsor per l’ottima riuscita dell’evento. Il presidente non ha mancato di ricordare la delicata situazione del luccio e delle nostre acque.

E’ stata evidenziato l’importanza del ruolo delle associazioni per la salvaguardia del patrimonio ittico e per la riqualificazione degli ambienti acquatici. E’ stata sottolineata l’importanza del contributo delle aziende del settore e dei pescatori, a fianco dell’impegno indispensabile delle istituzioni.

Appuntamento quindi, per ritrovarci insieme ed accumunati da questo spirito, alla prossima edizione della Pike Defender Cup, che si svolgerà nel 2016….non mancate!

 

Foto 1Il Vincitore Nicola Barillani

 

 

T-Popper: Tropical Game

Per me è stata la prima volta! Non mi ero mai cimentato con attrezzature così pesanti ma posso dire che la fatica è ampiamente ricompensata dalle emozioni! L’acqua che esplode e l’energia che richiede la lotta sono impossibili da raccontare! I Carangidi sono delle bestie indomabili!

TPopper-min

Mike Iaconelli finalmente in Italia!

Qualcosa era nell’aria e si sognava da diverso tempo, da quando il campione americano di bass fishing ha iniziato a collaborare con Molix. Oggi, a distanza di qualche anno dall’inizio di questa collaborazione, con il rafforzarsi dei rapporti tra le parti, Mike “Ike” viene finalmente a trovarci e mette a disposizione di tutti gli appassionati una giornata per farsi conoscere, parlare di bass fishing, delle sue strategie e di come questa passione lo abbia portato ad essere uno dei bass angler più famosi e conosciuti.
Un’occasione unica per divertirsi e vivere alcune ore insieme ad Ike!

 

Italian Tour Ottobre 2015