Molix Skirmjan EVO Pike Hunter The r-EVO-lution of pike fishing

Molix Skirmjan EVO Pike Hunter è la serie di canne interamente dedicate agli esocidi, formata da quattro modelli da casting con grammature in once da 2, 3, 4 e, la più pesante, da 7. Sono tutte monopezzo,  tranne l’unica da spinning della serie che è a due pezzi e con capacità di lancio di 2oz.
La 2oz e la 3 sono le all round: la rigidità della 2 oz, insieme alla progressività dell’azione, permette l’utilizzo di gomme fino a 60 grammi, piccoli jerk, e grossi ondulanti. Si è dimostrata infallibile nelle mangiate a corto, quando il pesce insegue fin sotto la barca; La 3 once, invece, può essere utilizzata con esche più pesanti. E’, probabilmente, il modello che mi sentirei di consigliare a chi vuole avvicinarsi al mondo della pesca al luccio senza comprarsi una canna per ogni tipologia di pesca.
La 4 oz è dedicata alla pesca con i jerk. Molto rigida e perfettamente bilanciata, permette di muovere egregiamente i jerkbait di ogni grammatura. La considero una delle canne da jerk più interessanti presenti sul mercato. Consiglio di provarla anche dal belly;
La 7oz è, invece, la canna per i lanciatori di grosse gomme. Poco più morbida di punta e con il manico allungato per fare più leva sul lancio, si è dimostrata durante i test, una riserva di potenza inesauribile;
La 2 oz da spinning è, invece, l’attrezzo che consiglierei a chi si avvicina alla pesca del luccio da terra dove, un mulinello a bobina fissa, favorisce lanci più lunghi. Ma anche in quelle situazioni di appostamenti e presentazioni spiombate.
Offrendo prodotti del genere, Molix, è riuscita a soddisfare alla grande i pike men più esigenti e i neofiti. Questa nuova serie presenta tutto ciò che un pescatore di lucci desidera: la grafica elegante ed essenziale, l’anellatura Fuji, il manico in sughero e la sicurezza di avere tra le mani un prodotto di alta qualità. L’idea del pescatore di lucci moderno pensato da Molix è, infatti, colui che vive l’evoluzione, ma non rinnega la classicità dei modelli storici del pike fishing made in U.S.A.

Alessandro Fontana

La pesca del luccio

Un bellissimo video realizzato in Francia da AUTAIN PECHE e Alexandre Perault con le nuove Skirmjan EVO Pike Hunter e le nostre esche dedicate alla pesca del luccio…
Buna visione!

Bass Fishing, top water WTD

ICAST 2018 Debut
TW 110B
Top Water 110 Baitfish – Super Sound –
Action video preview…. We are waiting for you!
Molix Booth #1029

ICAST 2018 DEBUT TW 110B

Top Water 110 Baitfish – Super Sound –
The Top Water 110 Baitfish “Super Sound” is a “walking the dog” bait designed to stimulate the most lethargic predators. The metal balls inside the special resin body of the bait, they create an exclusive “sound” of great impact.

Review Fioretto Speciale MFS-SW-610G Medium Light

MOLIX in tutti questi anni ci ha abituati a viziarci con innumerevoli novità soprattutto in fatto di esche, il 2018 però l’azienda bolognese ha deciso di investire molto sul segmento canne, arricchendo la propria gamma con alcuni nuovi modelli destinati ai più svariati predatori e apportando un restyling ad alcune gamme già presenti nel catalogo, ma probabilmente lo sforzo maggiore è stato fatto per dar vita ad una nuova serie di canne che  per caratteristiche di costruzione e materiali pregiati sicuramente si posizionerà ai vertici della qualità, stiamo parlando della FIORETTO SPECIALE.


Ben 2 anni di lavoro hanno impegnato lo staff ed i tecnici per offrire al pescatore a spinning più esigente un attrezzo dalle performance uniche e dal look innovativo e accattivante. Per questo 2018 sono ben 10 i modelli proposti, sia per un utilizzo in acque dolci come quelle salate. La mia passione per la pesca della spigola e per tutti i medi e grandi predatori del sottocosta mi ha visto partecipe nelle ultime fasi di test del
modello dedicato principalmente a chi utilizza esche medio grandi e ricerca predatori impegnativi come serra e spigole anche di grosse dimensioni.
Le mie prime prove risalgono a fine estate scorsa quando mi è stata consegnato il prototipo della 6.10” medium light una canna che già dai primi lanci si presentava a mio giudizio molto versatile, adatta sia ad un uso in offshore che lagunare come nel mio caso. Un attrezzo che di certo non ha paura del combattimento con pesci anche di taglia importante, ero proprio alla ricerca di una canna così “polivalente” che sapesse
gestire pesci impegnativi. Si stava avvicinando il periodo migliore per la pesca delle spigole e quale occasione più ghiotta per poterla testare??  Dopo le varie messe a punto precedenti era giunto il momento di testarla per bene e capirne i pregi e le qualità. Visto la conformazione particolare della laguna veneta con l’utilizzo di svariati tipi di artificiali, era il campo perfetto dove metterla alla prova e fin da subito il feeling è stato massimo.
Grandi capacità di gestire esche medio piccole come pure senza paura anche grossi long jerk, ottima affinità anche con WTD e Popper di medie dimensioni, forse avevo proprio trovato l’attrezzo che cercavo. Una qualità su tutte mi ha stupito, ovvero la grande precisione nel lancio, frutto sicuramente dell’alta qualità del materiale con cui è costruita e del fusto particolarmente reattivo. Devo ammettere che dopo quasi un trentennio di spinning forse per la prima volta dopo i primi “sbacchettamenti” la sensazione che provavo in pesca era totalmente diversa. Mi riesce difficile scriverlo ma posso assicurarvi che le sensazioni in pesca sono di un attrezzo di grande efficacia sotto tutti i profili, robustezza, precisione nel lancio, grande capacità di gestire svariate tipologie di esche e per ultimo,
ma non per grado di importanza, una riserva di potenza non indifferente.
Adesso la stagione qui in alto Adriatico è alle porte, a breve le prime spigole entreranno in laguna dopo aver passato l’inverno in mare aperto, anche i primi serra con i primi tepori primaverili faranno la loro comparsa e quale occasione migliore per usarla nel migliore dei modi!!!! Non vedo l’ora di poterla piegare per bene e metterla a dura prova magari con qualche bel serra e meglio ancora con la tanto amata Spigola…

Marco Pasquato